News

maino outlet elettrodomestici

SAMSUNG AddWash la lavatrice con l’oblò aggiuntivo

A dir poco geniale AddWah la lavatrice presentata da Samsung a IFA 2015: è dotata di un oblò aggiuntivo che è possibile aprire durante il lavaggio per introdurre quegli indumenti distrattamente non inseriti durante il carico. Questo prima non era possibile senza allagare l’appartamento. Invece l’oblò di AddWash WW8500, situato nella parte superiore dell’oblò “ufficiale” (che permette di introdurre anche detergenti e ammorbidenti in qualunque ciclo di lavaggio), si apre semplicemente pigiando il pulsante di pausa (come del resto accade per le lavastoviglie). La lavatrice è naturalmente in grado di interagire con tablet e smartphone in varie attività, di lavare in brevissimo tempo, di garantire un eccellente risparmio energetico, e di operare anche con acqua fredda

maino outlet elettrodomestici

LAVASTOVIGLIE ASKO

Modello, D 5456 FS S
Lavastoviglie Pos Libero A++ Inox
Display: Display LED Touch
Numero Programmi: 6 programmi 
Livelli di carico: 3 di cui 2 cesti e 1 cassetto posate
Numero di coperti / carico massimo: 14/16
Getti d’acqua dedicati: 9 Spray
Classe Energetica: A++

maino outlet elettrodomestici

LAVATRICE ASKO

Modello, W 6984 S
Lavatrice Style 8kg Inox
Capacità cotone: 8 Kg
Velocità massima della centrifuga: 1800 giri
Colore: Acciaio Antimpronta 
Vasca e cestello in acciaio inossidabile: Sì
Volume del cestello: 60 Litri
Numero Programmi: 14
Classe Energetica: A+++

maino outlet elettrodomestici

ELETTRODOMESTICI IN “STAND BY“ ? ECCO QUANTO VI COSTA

E’ abitudine comune lasciare gli elettrodomestici in standby, ovvero con la tipica lucina rossa a fare capolino da qualche parte dell’apparecchio: una consuetudine che ci costa fior di quattrini: l’elettricità continua infatti ad essere consumata nonostante i dispositivi siano apparentemente spenti.

Solo per il mese di agosto, pagheremo circa 15 euro in più. Una somma che in un anno sale a 72 euro. A ricordare che la modalità ‘stand by’ (cioè pronto all’uso) non solo pesa sul portafogli ma ha delle controindicazioni anche per l’ambiente, soprattutto in termini di produzione di anidride carbonica (. Secondo una recente valutazione del Natural Resources Defence Council che riguarda gli Stati Uniti, a causa dello stand by ogni anno si consumano 19 miliardi di dollari con un rilascio in atmosfera di 44 milioni di tonnellate di anidride carbonica).

. Il maggior divoratore di energia è il frigorifero con i suoi 480 Wh (wattora) al giorno, seguito da stereo (197 Wh), computer e stampante (175 Wh), router per connettersi a internet (108 Wh), tv e Dvd (94 Wh). L’analisi ha preso in considerazione i vari elettrodomestici e dispositivi elettrici ed elettronici nelle stanze di un appartamento e stimato in agosto, considerando la casa vuota, un consumo di 46,3 Kwh. In particolare, fra cucina e bagno i consumi inutili riguardano appunto il frigo, la caldaia (68Wh al giorno), il microonde (65) e la lavatrice (16); nella camera da letto sono stati inseriti tv (che ha un consumo medio giornaliero di 85 Wh), radiosveglia (49Wh) e carica batterie per il cellulare (46Wh); nel salone oltre a stereo, tv e dvd, la spina del climatizzatore che resta inserita nella presa di corrente consuma 36 wattora in media al giorno e quella del decoder 61